Cash Flow Excel

Cash Flow excel
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su google
Condividi su twitter

ll Cash Flow rappresenta l’indicatore principale per un azienda in quanto riassume tutte le informazioni necessarie per una corretta analisi aziendale, sia economica in quanto il dato iniziale riporta sia il reddito operativo che il margine di contribuzione che attraverso la variazione delle poste patrimoniale nel periodo sono trasformate in flussi finanziari. Questo permette di comprendere quali aree gestionali  dell’azienda hanno prodotto liquidità nel periodo e quali invece ne hanno assorbita determinando il flusso di cassa finale rappresentato sempre dalla variazione di Banca/cassa nel periodo.

Riporto in sintesi la costruzione del cash flow, e nel link il modello excel dove sono riportati tutti i collegamenti.

Potete notare nel file excel, che il risultato finale del cash flow rappresenta la variazione delle Banche a breve in stato patrimoniale (sp iniziale e Finale del periodo di riferimento). Questo è fondamentale come controllo, in quanto se il risultato non è uguale a tale variazione c’è un errore nella costruzione del cash flow. (la verifica viene fatta nella riga controllo del cash flow).

Tale analisi è importante farla sia a consuntivo in azienda , che nella pianificazione economica previsionale.

Modello Excel

Se volete approfondire tale argomento potete consultare anche la Guida Gratuita al Rendiconto Finanziario

Voce cash Flow Collegamento Commenti
Reddito Operativo Conto Economico Partiamo dal risultato economico    della gestione caratteristica dell’azienda. Il primo obiettivo è   quello di apportare le opportune rettifiche per ottenere il risultato   finanziario della gestione caratteristica.
+ Ammortamenti Conto Economico Gli ammortamenti sono una posta economica inerente alla gestione   caratteristica dell’azienda, ma non dando luogo ad uscite finanziaria viene   inserita come rettifica in aumento.
+ Accantonamenti Conto Economico Anche gli accantonamenti sono una posta economica che non da luogo ad   uscita finanziaria.
+/- Variazione Crediti Commerciali Stato Patrimoniale Rettifichiamo  la componente ricavi   del Reddito Operativo trasformandola in Entrata Finanziaria. Un aumento dei   Crediti comporta una rettifica negativa alla voce Ricavi, mentre la   diminuzione dei crediti nel periodo è una rettifica positiva.
+/- Variazione Debiti Commerciali Stato Patrimoniale Rettifichiamo  le componenti   costo del Reddito Operativo che hanno movimentato la posta Debiti v/Fornitori,   trasformandole in uscita Finanziaria. Un aumento dei Debiti comporta una   rettifica positiva alla voce Costo, mentre la diminuzione dei debiti nel   periodo è una rettifica negativa.
+/- Variazione Iva Stato Patrimoniale E’ una componente puramente patrimoniale, che genera flussi di cassa   nel periodo
+/- Variazioni Rimanenze Conto Economico o Stato Patrimoniale La Variazione Rimanenze nel periodo sono una componente del Reddito   Operativo, che non da luogo a movimentazione finanziaria, deve essere quindi   totalmente rettificata per determinare i flussi di cassa.
+/- Variazione Debiti v/Dipendenti ed Enti Previdenziali Stato Patrimoniale Rettifichiamo la componente Retribuzione dipendenti e contributi   Previdenziali. Un aumento dei Debiti comporta una rettifica positiva alla   voce , mentre la diminuzione dei debiti nel periodo è una rettifica negativa.
– Rimborso Rate Finanziamento Stato Patrimoniale Una delle componenti del reddito operativo è il canone di Leasing (al   netto degli oneri finanziari), allo stesso modo dobbiamo inserire la quota   capitale di rimborso del finanziamento acceso per far fronte all’acquisto di   un cespite.
+ Variazione TFR Conto Economico Il TFR in quanto accantonamento è una posta economica che non da   luogo ad uscite finanziarie, e deve essere totalmente rettificata nel   prospetto di Flusso di Cassa

Cash Flow Gestione Caratteristica

(partendo dal reddito operativo rappresenta   il risultato economico della gestione caratteristica, con le opportune   rettifiche alle poste economiche che compongo il reddito operativo abbiamo   determinato il risultato finanziario della gestione caratteristica)

+/-Investimenti e disinvestimenti Stato Patrimoniale Determina le uscite relative alle politiche di investimento   dell’azienda.
+/- Variazione Debiti Fornitori Immobilizzazioni Stato Patrimoniale Un aumento dei debiti è una rettifica positiva della  precedente voce uscita investimenti, in   quanto determina la parte finanziata tramite dilazione concessa dai   Fornitori. Una diminuzione è una rettifica negativa in quanto nel periodo ci   sono state uscite relative al pagamento di investimenti relativi a periodi   precedenti
+ Variazione Finanziamenti a m/l termine Stato Patrimoniale E’ relativo all’accensione di nuovi mutui.
+ Aumento capitale Sociale Stato Patrimoniale E’ relativo alle entrate per aumenti di capitale sociale da parte dei   soci

Cash Flow di medio lungo periodo

(ci da un indicazione del saldo   finanziario relativo alla politiche di medio lungo periodo. Per mantenere un   corretto equilibrio finanziario il saldo dovrebbe essere 0, in quanto le   politiche di investimento dovrebbero essere coperte da fonti a m/l periodo)

 

+/- Proventi/Oneri Finanziari a breve e medio lungo termine Conto Economico Inseriamo le uscite e ed entrate riferite agli oneri e proventi   Finanziari
+/- Proventi/oneri straordinari Conto Economico Inseriamo le uscite e ed entrate riferite agli oneri e proventi   Straordinari
– Imposte di competenza Conto Economico Inseriamo le imposte di competenza economica del periodo.
+/- Variazione Crediti/Debiti Tributari Stato Patrimoniale Va a rettificare la voce economica relativa alle imposte , la somma   tra questa poste e le Imposte di competenza determina le uscite tributarie   del Periodo.
– Distribuzione Utili Stato Patrimoniale Uscite relative alla distribuzione utile soci.

Cash Flow della Gestione   Extra-caratteristica

(ci da un indicazione del saldo   finanziario relativo alla politiche di medio lungo periodo. Per mantenere un   corretto equilibrio finanziario il saldo dovrebbe essere 0, in quanto le   politiche di investimento dovrebbero essere coperte da fonti a m/l periodo)

 

RIEPILOGO

Cash Flow Gestione Caratteristica

+

Cash Flow di medio lungo periodo

+

Cash Flow della Gestione   Extra-caratteristica

=

Cash Flow Banca/Cassa

(il saldo finale coincide con i flussi   di cassa finanziari del periodo, e rappresenta la variazione Banca /Cassa di   breve Periodo)

 

Vedi anche articolo Modello Excel Rendiconto Finanziario OIC10 

5/5 (2 Reviews)
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su google
Condividi su twitter
Torna su