Modello Excel Calcolo Solvibilità

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su google
Condividi su twitter

L’indicatore di Solvibilità, segnala la capacità dell’Azienda di pagare i debiti i debiti sia quelli a breve che a medio/lungo termine con le sue disponibilità immediate e realizzabili.

Codice Crisi e Insolvenza

Il nuovo Codice della Crisi e dell’Insolvenza, si introduce una definizione di crisi come stato di difficoltà economico finanziaria che rende probabile l’insolvenza .

L’insolvenza è l’incapacità di soddisfare le proprie obbligazioni.

La crisi economico finanziaria erode quindi nel tempo lo stato di Solvibilità in azienda fino a portarla ad un punto di non ritorno. E’ per questo necessario in caso di crisi:

  • Monitorare la Solvibilità Aziendale;
  • Verificare il ripristino di un ‘equilibrio economico finanziario (uscita dallo Stato di Crisi), tramite il miglioramento nel periodo dello Stato di Solvibilità dell’Azienda.

Come si Misura?

E’ il rapporto tra (attivo disponibile + attivo realizzabile) e (debiti a breve termine + debiti a medio lungo termine). Può essere espresso in valore assoluto come differenza.

L’indice di solvibilità pari o maggiore di 1 , indica che l’azienda è in grado di far fronte a tutti i suoi debiti e si può definire Solvibile.

In termini assoluti un valore maggiore di zero indica la Solvibilità dell’Azienda.

Indicatore di Crisi

Può essere utilizzato , non solo per verificare lo Stato di Solvibilità, ma anche come indicatore di crisi in un determinato periodo, se si misura la variazione del suo valore nel periodo di riferimento.

Una difficoltà economico finanziaria, in un determinato periodo comporta una diminuzione dell’Indicatore di Solvibilità in termini assoluti e viceversa uno stato di “non crisi” comporta un aumento dello Stato di Solvibilità al netto dell’assorbimento di Risorse Finanziarie per nuovi Investimenti e Distribuzioni di Utili.

E’ quindi un indicatore da leggere e interpretare insieme al Rendiconto Finanziario Previsionale, come previsto dall’art 13 comma 1 del codice della crisi: “Costituiscono indicatori di crisi gli squilibri di carattere reddituale, patrimoniale o finanziario, rilevabili attraverso appositi indici che diano evidenza della sostenibilità’ dei debiti per almeno i sei mesi successivi e delle prospettive di continuità’ aziendale per l’esercizio in corso “.

Potremmo avere situazioni in cui :

  • Risultato Rendiconto Finanziario positivo ma variazione Indice Solvibilità Negativo;
  • Risultato Rendiconto Finanziario negativo ma variazione Indice Solvibilità Positivo;

In questi 2 casi , sicuramente la seconda situazione è quella che evidenzia una situazione di non crisi con un miglioramento dello Stato di Insolvibilità. Il Rendiconto Finanziario negativo potrebbe in questo caso essere dovuto ad un aumento del magazzino nel periodo, che impatta negativamente sui flussi di cassa ma non ha impatti sull’Indicatore di Solvibilità.

Il Modello Excel

Nel Modello Excel , che potete scaricare gratuitamente, abbiamo inserito il calcolo della Solvibilità su un previsionale patrimoniale , economico finanziario a 6 mesi.

La Costruzione del Situazione prospettica Patrimoniale, ci permette di avere le info necessarie al calcolo di tale indice.

L’indicatore è inserito nello stesso sheet dei Flussi di Cassa, in maniera tale da leggerlo contestualmente al risultato del Cash Flow, cosi da permettere di certificare il risultato positivo finanziario del periodo anche con un’aumento dello Stato di Solvibilità.

SCARICA IL MODELLO

5/5 (1 Review)
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su google
Condividi su twitter