Guida Costruzione Piano Economico Finanziario in Excel

Business Plan

Premessa

La costruzione di un Piano Economico Finanziario è sempre più importante per le Imprese, sia a fini di controllo interno per poter prevedere in anticipo eventuali criticità sia economiche che finanziarie, sia per fini esterni in quanto strumento ormai indispensabile nei rapporti Banca-Impresa . Inoltre attraverso l’acquisizione delle tecniche di costruzione di Piani Economici Finanziari, si è in grado di sviluppare piani per la Valutazione Azienda, Project Financing, Piani di Ristruttazione, ecc … .

Le Tecniche di Costruzione

La Tecniche di Costruzione di un Piano Economico Finanziario in Excel, si compongono di 2 fase principali:

-Fase 1: Creazione della struttura base. Collegamenti Stato Patrimoniale – Conto Economico – Cash Flow

-Fase 2: Creazione della Struttura Variabile.   Inserimento dei moduli.

Fase 1 Creazione Struttura Base

La struttura base , è formata dai 3 prospetti che rappresentano i 3 aspetti dell’andamento aziendale: economico, finanziario e Patrimoniale.

Lo Stato Patrimoniale, rappresenta la fotografia dell’azienda in un determinato momento. Le variazioni patrimoniali in un determinato arco temporale, sono date dalla differenza tra i Stato Patrimoniali di inizio periodo e fine periodo;

Il Conto Economico, riporta i flussi (variazioni ) economici nell’arco temporale di analisi;

Il Rendiconto Finanziario, riporta i flussi (variazioni ) finanziarie nell’arco temporale di analisi;

Il collegamento tra i 3 prospetti:

Utile di Esercizio Periodo -> Conto Economico Periodo – Stato Patrimoniale Fine Periodo

Saldo Finanziario Periodo -> Rendiconto Finanziario Periodo – Stato Patrimoniale Fine Periodo

Variazioni Patrimoniali Periodo -> Stato Patrimoniale Inizio Periodo – Stato Patrimoniale Fine Periodo

ci permettono di creare la “Struttura Base”, che sarà poi essere alimentata dalle variazioni economiche, finanziarie e patrimoniali provenienti dai Moduli della Struttura Variabile.

Schema Struttura Fissa:

Fase 2 Creazione Struttura Variabile

La struttura variabile, è composta dall’insieme dei Moduli (Vendite, Magazzino, Acquisti, Investimenti, ecc….) , che con le opportune elaborazioni , ci permettono di determinare le variazioni: economiche, finanziarie e patrimoniali.

Le variazioni Economiche saranno collegate al Conto Economico nella struttura Fissa, le Variazioni Finanziarie saranno collegate al prospetto dei Flussi Finanziari, mentre le Variazioni Patrimoniali al Prospetto delle Variazioni Patrimoniali.

Schema collegamenti moduli con Struttura Fissa:

Riportiamo il File Excel con la struttura fissa, ed una semplice esercitazione relativa ai collegamenti con la struttura fissa che potete seguire nel Tutorial riportato sotto:

Esercitazione Collegamenti

 

 

La Flessibilità del Piano

La costruzione dei Moduli, ci permette di rendere flessibile il nostro piano e di adattarlo a diverse casistiche. Riportiamo alcuni esempi:

  • Il Modulo Vendite nel caso di Azienda di Servizi sarà diverso al Modulo Vendite di un  Azienda Commerciale dove è necessario calcolare anche la Variazione del Magazzino;
  • Per le Società di Persone e Ditte Individuali il modulo imposte prevede il solo calcolo dell’Irap, mentre per le Società di Capitali oltre all’Irap il modulo Imposte dovrà considerare anche l’Ires;
  • Il Modulo Finanziamento sarà diverso a secondo se ci troviamo di fronte ad un Finanziamento a Rata Costante o Variabile;
  • Il Modulo del Personale dipenderà dal tipo di contratto ;
  • ……….

Inoltre altri moduli possono essere aggiunti , come ad esempio il modulo Leasing, Contributi Fondo Perduto.

La gestione dei moduli permette cosi di adattare il piano alle esigenze di pianificazione;

Pianificazione Start Up e Azienda in Funzionamento

Nella Pianificazione di una Start up, dobbiamo considerare i soli flussi (patrimoniali, economici e finanziari) che derivano dalle operazioni future delle Aziende. Lo Stato Patrimoniale Iniziale del primo periodo di pianificazione presenta naturalmente tutti i valori pari a zero.

Nella Pianificazione di un’azienda in Funzionamento, oltre ai flussi derivanti dalle operazioni future dell’azienda, dobbiamo tener conto anche dei flussi economici, finanziari e patrimoniale derivanti dalle operazioni svolte nel passato e che non si sono ancora concluse alla data di inizio pianificazione .

Lo Stato Patrimoniale Iniziale del primo periodo di Pianificazione, in questo caso presenta dei valori diversi a zero, e ci da una “fotografia” di tutte le operazioni che non hanno ancora chiuso il loro ciclo da un punto di vista: patrimoniale, economico o finanziario.

Per queste poste dobbiamo pianificare i flussi finanziari , economici e patrimoniali tramite un apposito modulo.

Es: per i crediti commerciali, dobbiamo tener conto dei flussi finanziari di entrate che avranno come contropartita la variazione patrimoniale in diminuzione dei crediti. Cosi come per gli investimenti dobbiamo tener conto dei flussi economici futuri, che hanno come contropartita la variazione dei Fondi Ammortamento.

Pianificazione Annuale o Mensile ?

Nel costruire un Piano Economico Finanziario, è preferibile adottare un intervallo temporale mensile o annuale?

La risposta a questa domanda, è: dipende dall’obiettivo del PEF.

Se dobbiamo costruire un PEF, per fini interni di controllo l’intervallo di pianificazione deve essere mensile , in quanto non tanto sotto profilo economico (importante è l’andamento economico annuale) ma su quello finanziario è fondamentale monitorare i flussi finanziari ed i relativi saldi bancari mensilmente. 

Se obiettivo del PEF è quello di stimare il valore di avviamento dell’azienda ai fini della Valutazione Aziendale, quello che a noi interessa sono i flussi economici e finanziari annuali, e in questo caso adotteremo un intervallo temporale annuale.

Modelli Excel Pianificazione Economico Finanziaria

Riportiamo alcuni esempi pratici di Pianificazione Economico Finanziaria, dove la struttura fissa rimane la stessa per tutti i modelli, mentre la struttura variabile si adegua alla tipologia di lavoro richiesto

PEF Project Financing

PEF Valutazione Azienda

PEF Ristrutturazione Debito

 

Formazione

Per tutti coloro che intendono approfondire tali tematiche, consigliamo la partecipazione al prossimo ciclo di webinar (6° Edizione) in partenza il 15 novembre .

 clicca qui per maggiori info

 

Tutti coloro che hanno e parteciperanno ai webinar , potranno accedere inoltre gratuitamente alla piattaforma elearning dedicata alla Pianificazione Economico Finanziaria in Excel .

clicca qui per maggiori info.

 

Potrebbe interessarti anche…

Gianluca Imperiale

Gianluca Imperiale

Ideatore e Fondatore di Business Plan Excel è specializzato in Controllo di Gestione e Pianificazione Aziendale, vanta un esperienza decennale nel Controllo di Gestione su commessa all’interno di Accenture . Ha sviluppato la sua professionalità collaborando presso PMI, nella predisposizione di Check-Up aziendali e Piani Industriali.
WEBINAR

Pianificazione Economico Finanziaria in Excel

6° EDIZIONE
ISCRIVITI ORA!
close-link
Hai trovato interessante questo post?
Tieniti Aggiornato!
Ricevi Modelli e Guide sempre aggiornate 
OK Proviamo ;)
Combattiamo lo Spam - 100% Spam Free
close-link