SCHEMI DI RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO

Conto Economico
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su google
Condividi su twitter

Nel modello di Business Plan riportato, abbiamo utilizzato come schema di Conto Economico, il conto economico riclassificato al Margine di Contribuzione .

E’ una riclassificazione che ci permette di misurare la percentuale di ricarico che abbiamo sulla produzione (margine lordo industriale), ovvero il valore delle produzione meno il consumo merci legato direttamente alla produzione.

Questo tipo di riclassificazione è molto utilizzata per aziende manifatturiera, in quanto evidenzia il margine di ricarico “puro” dei prodotti venduti.

Anche qui esistono diversi modalità di riclassificazione del Conto Economico, ne riporti 2 che risultano tra quelle più utilizzate

 

1)      Riclassificazione da CODICE CIVILE

Il codice civile riporta la classificazione dello Conto Economcio all’articolo 2424 , modificato tramite decreto legislativo 127 del  1991, in attuazione delle direttive n. 78/660/CEE e n. 83/349/CEE in materia societaria, relative ai conti annuali e consolidati, ai sensi dell’art. 1, comma 1, della legge 26 marzo 1990, n. 69.

Tale riclassificazione è utilizzata quando ci sono richiesti dei dati ufficiali esternamente.

Nel file excel ,viene riportato il passaggio da un Conto Economico  riclassificato secondo il criterio del MCL ad un Prospetto classificato seguendo quanto predisposto dal Codice Civile.

Modello Excel Riclassificazione CE

 

2)      VALORE AGGIUNTO

La configurazione del Conto economico al Valore Aggiunto, mette in evidenza la ricchezza creata con l’attività aziendale, e come questo viene ripartito tra i fattori produttivi che lo hanno determinato.

Nel file excel viene riportato il passaggio da un Conto Economico  riclassificato secondo il criterio del MCL ad un Prospetto configurato con lo schema del Valore Aggiunto.

 

Modello Excel Riclassificazione CE

 

 

 

 

 

 

 

1/5 (2 Reviews)
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su google
Condividi su twitter
Torna su