Pianificazione per Centri di Profitto : Modello Excel

Modello Excel Pianificazione Profit Center
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su google
Condividi su twitter
  • La Pianificazione per Centri di Profitto

Con il Modello Excel Pianificazione per Centri di Profitto, vogliamo apportare un contributo per tutte le casistiche riguardanti Aziende che intendano avere una vista manageriale separata per Centro di Profitto.

Esempio può essere il caso di aziende con più negozi, o separare le attività per tipologie di Servizi.

Questo approccio contribuisce ad un miglior controllo gestionale, attraverso il monitoraggio dei singoli Centri di Profitto sia in termini economici che finanziari.

  • Modello Excel Pianificazione per Centri di Profitto

Il modello è scaricabile gratuitamente , cliccando sul Pulsante sotto riportato:

Modello Excel Pianificazione per Centri Profitto

E’ stato impostato in maniera semplice per renderlo il più intuitivo possibile.

Si possono pianificare fino a 5 centri di profitto diversi. Per ogni Centro di Profitto è riportato: Conto Economico, Flussi Cassa, Stato Patrimoniale.

  1. Conto Economico per Centri di Profitto

Cliccando su Conto Economico, per singolo Centro di Profitto si viene indirizzati sulla pagina di rifermento. Le celle “azzurre” sono quelle di Input. In sintesi viene richiesto il fatturato, e calcolato magazzino sulla base dei giorni di giacenza inseriti. Sono calcolati i consumi di materie prime, sulla base del costo di incidenza materie prime sul fatturato, e le rimanenze di materie prime considerando i relativi giorni di giacenza media.

E’ richiesto poi l’inserimento dei costi variabili e fissi diretti e del Personale, ossia quelli imputabili direttamente al Centro di Profitto.

Con l’inserimento delle aliquote Iva, e giorni di dilazione si determinano le variabili Finanziarie e Patrimoniale che alimenteranno i Prospetti di Stato Patrimoniale e Conto Economico.

Gli ammortamenti sono calcolati per ogni singolo Centro di Profitto, nel Modulo Investimenti.

2.Flussi Cassa per Centri di Profitto

Sono riportati le entrate e uscite finanziarie con il Saldo Banca, per ogni Centro di Profitto .

    3.Stato Patrimoniale per Centro di Profitto

Abbiamo anche il dettaglio a livello Patrimoniale di ogni Centro di Profitto, collegato al Conto Economico dal risultato del Reddito Operativo e alla Banca dal Saldo Banca. Come sempre , tale prospetto attraverso la verifica di eventuali delta tra attivo e passivo, rappresenta anche un controllo della corretta costruzione del Modello.

    4.Investimenti

Nell’inserimento degli Investimenti, attraverso un menu tendina si può scegliere se l’investimento è specifico per un Centro di Profitto oppure è generale. Sulla base della scelta viene indirizzato al Centro di Profitto o ai Costi Generali.

   5.Costi generali

E’ richiesto l’inserimento di tutti quei costi, che sono generali in quanto non imputabili ad uno specifico Centro di Profitto.

   6.Fonti Finanziamento

E’ richiesta l’indicazione delle Fonti di Finanziamento.

7.Prospetti Riepilogativi

Viene poi per ultimo riportata una vista complessiva del :

Conto Economico: dettaglio per Profit Center, e complessiva con l’imputazione dei costi generali e il calcolo delle imposte e dell’Utile di Esercizio Aziendale;

Flussi Cassa: riepilogo entrate e uscite per Profit Center, e di quelle generali con determinazione del Saldo Banca Complessivo;

Stato Patrimoniale: situazione Patrimoniale complessiva dell’Azienda.

 

Per tutti coloro che intendono approfondire tali tematiche, consigliamo la partecipazione ai prossimi webinar in partenza nel mese di novembre , clicca qui per maggiori info .

Gli iscritti ai webinar , potranno accedere inoltre gratuitamente al Corso Online Pianificazione Economico Finanziaria in Excel , clicca qui per maggiori info.

 

Segui anche il Tutorial

0/5 (0 Reviews)
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su google
Condividi su twitter