fbpx

Investimenti 4.0 – Modello Excel Pianificazione Fiscale

Presentiamo il nuovo Modello Excel che potete scaricare gratuitamente, per la corretta pianificazione Fiscale e il Corretto Inserimento in un Piano Economico Finanziario per la Predisposizione di un Piano Industriale

 

Le Nuove Aliquote 4.0 per il 2022

 

Riportiamo sotto le nuove aliquote di Credito Imposta sui Beni Materiali e Immateriali 4.0

Materiali 4.0

Per l’acquisto di beni materiali 4.0 – rientranti nelle categorie indicate dall’allegato A della Legge 232/2016 e interconnessi al sistema aziendale – sarà possibile usufruire per il 2022 di un credito di imposta  nelle seguenti misure:

  • 40% per investimenti fino a 2,5 milioni di euro,
  • 20% per investimenti oltre i 2,5 milioni di euro e fino a 10 milioni di euro,
  • 10% per investimenti oltre i 10 milioni di euro e fino a 20 milioni di euro.

Per gli anni successivi (dal 2023 al 2025) le aliquote scenderanno rispettivamente al 20%, 10% e 5% della quota investimenti.

Beni immateriali 4.0

Per l’acquisto di software 4.0 (più precisamente di beni immateriali di cui all’Allegato B della Legge 232/2016) è confermata la concessione di un credito di imposta al 20% delle spese con tetto a 1 milione di euro (con la precisazione che si tratta di un tetto annuale).
L’aliquota resterà al 20% anche per il 2023, per poi calare al 15% nel 2024 e al 10% nel 2025.

 

Il Modello Excel

 

Input

Nel Foglio Investimenti è necessario inserire i seguenti Input:

  • Descrizione Investimento;
  • Categoria Investimento;
  • % Aliquota Ammortamento;
  • Se agevolabile Industria 4.0;
  • % Risconto del Contributo;
  • % Aliquota Iva
  • Piano di Pagamento Bene

 

Gli Output del Modulo Investimenti e l’aggancio con il Piano Industriale

 

Il Modulo Investimenti, sulla base degli Input calcola:

  • Investimenti in attivo Stato Patrimoniale e come Uscita nel Rendiconto Finanziario;
  • Variazione Credito Iva, aumento Stato Patrimoniale e variazione negativa nel Rendiconto Finanziario;
  • Variazioni debito Fornitori (Investimento + Iva meno pagamento di periodo), nel Passivo dello Stato Patrimoniale e Variazione Debito v/Fornitori in Rendiconto Finanziario;
  • Ammortamenti in Conto Economico e Fondo Ammortamento Stato Patrimoniale , e sono ripresi poi in aumento in Rendiconto Finanziario;
  • Calcolo degli Investimenti Agevolabili, tiene conto del massimo agevolabile e calcola l’aliquota media del Credito Imposta da applicare sugli Investimenti Agevolabili;
  • Risconto, il Credito Imposta viene portato in aumento in Stato Patrimoniale (con conseguente variazione in Rendiconto Finanziario) nel momento in cui si genera e in diminuzione sulla base della % di Risconto in Conto economico;
  • Il Credito generato è portato nell’attivo di Stato Patrimoniale e in diminuzione per la quota utilizzata. La variazione è riportata in Stato Patrimoniale

Come sempre i 3 Prospetti di Stato Patrimoniale, Conto Economico e Rendiconto Finanziario sono collegati tra di loro e ci permetto di certificare la Correttezza del Modello mediante la Verifica dei Valori dell’attivo e del Passivo che coincidono

 

 

5/5 (2 Reviews)
Torna su