Business Plan Negozio Abbigliamento

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su google
Condividi su twitter

Disponibile anche il Nuovo Modello Gratuito Software Business Plan Negozio Abbigliamento  clicca qui

Con il modello che potete scaricare gratuitamente, è possibile simulare un Piano Economico Finanziario per l’apertura di un Negozio di Abbigliamento.

Riporto il link al sito affari.uncome.it, dove sono riportate una serie di informazioni e consigli  utili per chi si appresta ad intraprendere tale attività.

http://affari.uncome.it/articolo/come-aprire-un-negozio-di-abbigliamento-1345.html

Una volta reperite le info necessarie, siamo in grado di sviluppare il piano tramite l’aiuto del nostro modello excel.

Nella view iniziale troverete 3 sezioni:

  • Dati di Input;
  • Elaborati, tramite l’inserimento degli Input vengono elanorati una una serie di Report di dettaglio che andranno ad alimentare i Report Finali;
  • Report, i prospetti finali sinteti della situazione Economica , Patrimoniale e Finanziari oltre ai principali Indicatori.

Inoltre nella view è riportato un cruscotto sintetico con la sintesi annuale dei dati economci e mensile di quelli finanziaria, utile per verificare velocemente l’andamento economico finanziario al variare degli input,  per arrivare ad una situazione di equilbrio economico finanziario.

Per i dati di Input sono richieste le seguenti informazioni:

  • Parametri iniziali: Mese inizio attività, l’aliquota Iva, aliquota Irap e Ires (parliamo di srl, se si tratta di una ditta individuale o snc possiamo inserire 0 come aliquota Ires in quanto la tassazione avverrà poi in testa ai soci), giorni dilazione concessa ai clienti e concessaci dai fornitori, e giorni di dilazione magazzino che è una variabile molto importante per questo tipo di attività, nel caso si tratti di un conto vendita si può inserire 0.
  • Budget Vendite: inserire i singoli prodotti, indicando l’incidenza % del costo del prodotto ; Nella simulazione abbiamo ipotizzato delle linee di prodotto con indicazione dell’incidenza dei costi .
  • Personale: sono state inserite a titolo esemplificativo 3 categorie di Commessi, in maniera da gestire 3 tipologie di stipendi diversi. Deve essere inserita la RAL annua del singolo Profilo e le unità previste;
  • Costi fissi: inserire nella categoria di appartenenza i costi di gestione mensili previsti;
  • InvestimentI: inserire il piano degli Investimenti, con indicazione della categoria dell’investimento da scegliere nel menu a tendina. Indicare l’aliquota iva e gli anni di ammortamento;
  • Finanziamento: inserire l’importo di eventuali finanziamenti da richiedere agli istituti Finanziari con indicazione del numero di rate (sono previste rate mensili, quindi la durata in mesi è pari al numero di rate) il tasso di interesse annuale;
  • Leasing: come per il Finanziamento, per il quale si differenzia in quanto si richiede anche l’indicazione del maxi canone iniziale e del valore di riscatto finale;
  • Capitale Sociale: gli aumenti di capitale proprio previsto nei mesi;
  • Distribuzione utile: l’indicazione della % di sistribuzione utile.

Il modello è utile per :

  • Conoscere il break even economico dell’azienda;
  • Calcolare il fabbisogno finanziario che scaturisce non solo dall’Investimento ma anche dalla fase di start up per l’azienda, e simulare la corretta coopertura tra fonti proprie ed esterne;
  • Preparazione della documentazione accompagnatoria nella richiesta di finanziamenti agli istiuti Finanziari, o per la richiesti di contributi a fondo perduto o finanziamenti agevolati;

Nel modello excel, abbiamo inserito dei dati di Input a titolo esemplificativo.

1.8/5 (4 Reviews)
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su google
Condividi su twitter